SPIRIT OF AMERICA

America is a land of wonders, in which everything is in constant motion and every change seems an improvement ----------------------- ALEXIS DE TOCQUEVILLE

Wednesday, April 12, 2006

Volo United 93, voci dall'orrore (in attesa del film)

. (LEGGI LA TRASCRIZIONE ORIGINALE IN .PDF) ''Non voglio morire!''. ''Allah e' il piu' grande''. Grida di orrore e grida di fanatismo islamico riempiono per mezz'ora l'aula della Corte federale di Alexandria, in Virginia, lasciando impietriti i 12 giudici popolari che i pm del processo a Zacarias Moussaoui hanno messo dentro una sorta di simulatore di volo, per far rivevere loro gli ultimi minuti del volo United 93. Come in una sorta di tragico 'trailer' per il discusso film sul volo 93 che esce negli Usa il 28 aprile, alla giuria che deve decidere sulla condanna a morte dell'unico imputato per l'attacco dell'11 settembre 2001 e' stata data la possibilita' di ascoltare la versione reale di cio' che avvenne quella mattina sui cieli della Pennsylvania. La diffusione per la prima volta della registrazione dei dialoghi nella cabina di pilotaggio del volo, e' stata l'ultima mossa dei procuratori federali nel processo al francese di origine marocchina, reo confesso di essere un membro di Al Qaida mandato negli Usa ad eseguire un dirottamento aereo. I pm ritengono di aver provato che Moussaoui merita la morte, per aver taciuto cio' che sapeva sul piano di un attacco costato la morte a circa 3.000 persone. Le ultime speranze della difesa, prima della camera di consiglio della giuria, sono affidate alla possibilita' di far passare Moussaoui come un malato di mente e ottenere per lui l'ergastolo, invece di un'iniezione letale. Nell'aula di Alexandria giurati, giornalisti e pubblico (tra i quali molti familiari delle vittime), hanno ascoltato la registrazione recuperata nella 'scatola nera' del volo 93, precipitato in un campo nei pressi di Shanksville, in Pennsylvania. Secondo lo stratega dell'attacco dell'11 settembre, Khalid Sheikh Mohammed, l'aereo era destinato a colpire il Capitol a Washington. Un progetto fallito forse per errori commessi dai dirottatori, ma anche per la rivolta dei passeggeri a bordo: negli ultimi cinque minuti della registrazione si sente il tumulto provocato dai loro tentativi di entrare in cabina e l'esortazione di uno di loro a sopraffare i dirottatori perche' ''altrimenti moriremo tutti''. Il giudice Leonie Brinkema ha deciso di lasciar ascoltare l'audio solo ai presenti in aula, mentre all'esterno e' stata diffusa solo la trascrizione dei dialoghi, perche' alcuni familiari delle vittime si sono opposti a far avere le registrazioni ai network Tv. Gli americani pero' tra breve potranno rivivere quei lunghi minuti finali al cinema, in un film che li ricostruisce nei minimi dettagli ed e' stato approvato anche dalle famiglie. 'United 93' debuttera' in prima mondiale il 25 aprile al Tribeca Film Festival, la manifestazione organizzata da Robert De Niro nel quartiere vicino al World Trade Center. Il 28 sara' nelle sale di tutti gli Usa, dove ha gia' provocato qualche polemica. Il 'trailer' del film e' stato ritirato da alcune sale cinematografiche, soprattutto a New York: spettatori abituati a non battere ciglio di fronte alle presentazioni di film horror o ricostruzioni di massacri bellici, si sono detti invece sconvolti per aver visto d'improvviso sul grande schermo le immagini dell'11 settembre. Scossi sono apparsi anche coloro che ad Alexandria hanno ascoltato la registrazione. I pm hanno accompagnato la riproduzione audio con immagini su alcuni schermi che mostravano la posizione del volo 93 nei momenti in cui avvenivano i colloqui registrati a bordo (altitudine, velocita', rotta), dando ai presenti l'impressione di trovarsi in una sorta di simulatore di volo. L'unico che, come sempre, e' apparso quasi annoiato da tutto cio' e' stato Moussaoui, che al termine dell'udienza ha esclamato ''Dio vi maledica tutti!'' (anche questa e' diventata una sua sorta di abitudine). L'imputato avra' di nuovo la parola, nei prossimi giorni, prima della camera di consiglio finale. La registrazione presentata in aula dura 31 minuti e comincia alle 9:31 dell'11 settembre, quando i quattro dirottatori arabi hanno gia' lasciato i loro posti in prima classe (1B, 3C, 3D e 6B) e preso il controllo dell'aereo. Una voce che viene ritenuta quella di Ziad Jarrah, un terrorista che aveva preso lezioni di pilotaggio, avverte i passeggeri: ''Signore e signori questo e' il comandante, abbiamo una bomba a bordo quindi state seduti''. Piu' volte, nei minuti successivi, si sentono ordini in inglese: ''Non muovetevi'', ''Seduti'', ''State giu', state giu'''. Nel frattempo, pero', i passeggeri hanno fatto varie telefonate a terra e hanno saputo che due aerei dirottati hanno colpito le Torri Gemelle. Resisi conto che sono destinati a morire, per telefono comunicano a terra la loro decisione di tentare il tutto per tutto. Poco dopo si sentono le voci sempre piu' frenetiche in cabina di pilotaggio, un po' in arabo e un po' in inglese: ''Vogliono entrare. Teneteli fuori''. In apparenza salta il pilota automatico, forse per un errore dei dirottatori, e si sentono sirene d'allarme. Emerge la voce forse di un membro dell'equipaggio: ''Non fatemi del male, mio Dio''. Poi qualcuno ripete tre volte, ''Non voglio morire''. Alle 10 una voce esclama: ''Sono ferito''. Alle 10:02 un dirottatore urla, ''Dammelo, dammelo!''. Un minuto dopo qualcuno ripete piu' volte ''Allah e' il piu' grande, Allah e' il piu' grande''. Poi il silenzio. WWW.MARCOBARDAZZI.COM

4 Comments:

  • At 4/14/2006 07:30:00 AM, Anonymous Sandro said…

    mah.....
    a me sta storia delle telefonate nn ha mai mica tanto convinto...

    è IMPOSSIBILE telefonare con un cellulare da un aereo in volo (chiedete a qualunque esperto in telecomunicazioni...)

    chissà come ha fatto tutta sta gente a telefonare....

     
  • At 4/25/2006 08:55:00 AM, Anonymous Anonymous said…

    si vede che sei poco informato, sandro... non so chi siano gli esperti in telecomunicazioni di cui parli, ma non credo siano tanto esperti... ti passo un link x documentarti meglio: www.technologyreview.com

     
  • At 5/19/2006 05:25:00 AM, Anonymous Anonymous said…

    Peccato che non sia mai successo niente di tutto ciò

     
  • At 6/07/2006 07:26:00 AM, Anonymous Anonymous said…

    telefonate anche più lunghe di 10 minuti da una altezza così elevata, a quella velocità, passando in continuazione da celle di telefonia USA diverse,in un momento di totale intasamento delle vie telefoniche visto quanto stava succedendo,con telefonate riuscite al primo colpo...
    ma fatemi il piacere!!!
    andate su www.luogocomune.net

     

Post a Comment

Note: Only a member of this blog may post a comment.

<< Home